fbpx

Fiosioterapia

Più spesso di quanto si pensi, problemi occlusali e posturali hanno una stretta correlazione.

Il coordinamento tra odontoiatria e posturologia permette di studiare e ripristinare il corretto equilibrio tra le componenti che permettono la dinamica dei movimenti della bocca, individuando i problemi ad esse correlati e la sintomatologia che ne deriva.
La collaborazione tra fisioterapista e dentista è volta a prevenire o intervenire su disturbi tipici di squilibrio delle ATM (Articolazione Temporo-Mandibolare), come emicranie, vertigini, acufeni, dolori muscolari.
La fisioterapia in relazione all’odontoiatria ricerca l’equilibrio tra mandibola e capo attraverso una rieducazione muscolare e articolare che si avvale di particolari trattamenti manuali finalizzati alla
gestione e/o risoluzione del dolore, al recupero della funzione articolare e muscolare del sistema masticatorio e cervicale e alla correzione posturale.
Le ATM non devono essere considerate a sé stanti ma come strutture facenti parte del complesso sistema masticatorio, considerato come unità funzionale fisiologica, in cui sono integrati numerosi
meccanismi che influiscono sul corretto funzionamento del sistema in toto.
Grazie alla tecnologia che negli anni ha favorito lo sviluppo di strumenti sempre più sofisticati e precisi, oggi si può sicuramente valutare in modo oggettivo quanto rilevato in clinica. Attraverso esami attuati tramite pesana stabilometrica e/o elettromiografo, è possibile effettuare valutazioni qualitative e quantitative del controllo posturale.

Questo tipo di esame è fondamentale per conoscere ed analizzare la postura dell’individuo al fine di correggere le eventuali disfuzioni, ma soprattutto per prevenire le tensioni muscolare meccaniche che ne potrebbero cambiare la postura stessa.