2
Come prepararsi alla visita dal dentista

Il semplice pensiero della visita dal dentista può rilevarsi un incubo. Ed è proprio a causa di tale preoccupazione che molte persone rimandano la regolare visita odontoiatrica per mesi e mesi, talvolta aggravando una situazione che avrebbe potuto essere risolta in maniera meno invasiva se affrontata con la giusta tempistica.

Vi riconoscete in questo profilo? Seguite questi semplici ma efficaci consigli per affrontare col sorriso il vostro prossimo appuntamento dal dentista.

  1. Effettuate una visita odontoiatrica almeno una volta all’anno

Sono passati più di 6 mesi dall’ultimo controllo? Una semplice visita di routine può identificare con facilità l’insorgere di infiammazioni dei tessuti gengivali prevenendo problemi più seri in futuro, come una gengivite, un’infezione o una carie. L’eliminazione della placca e la pulizia delle aree sub-gengivali sarà inoltre più rapida e meno invasiva.

  1. Scegliete il dentista su misura per voi

Instaurare una buona relazione medico-paziente è il primo passo per vincere l’odontofobia (paura del dentista). Scegliete dunque il professionista adatto a voi, qualcuno che vi metta a proprio agio durante tutta la visita e al quale poter chiedere di procedere in maniera più delicata in caso di dolore o disagio.

  1. Preparatevi al consulto medico

Alcuni giorni prima del vostro appuntamento stilate una lista dei medicinali che assumete regolarmente e degli antibiotici che vi sono stati prescritti nell’arco degli ultimi 6 mesi. Inoltre è bene rendere immediatamente noto al vostro medico se siete affetti da diabete, soffrite di malattie cardiovascolari o se avete precedentemente riscontrato reazioni allergiche a farmaci e anestetici.

  1. Gravidanza? Nessun problema

Le donne in gravidanza sono tra i soggetti che più temono la visita dal dentista. Per evitare che malattie paradontali o che la degenerazione di una gengivite abbiano conseguenze negative sul feto è bene effettuare una visita di controllo per debellare il rischio di carie, infiammazioni o erosione dello smalto. Il vostro dentista potrà così identificare le ragioni di determinati cambiamenti fisiologici dovuti all’attesa di un figlio per consigliare e utilizzare prodotti più adeguati.

  1. Eliminate l’ansia con le tecniche di rilassamento

La paura del dentista può sfociare alle volte in veri e propri attacchi di panico. Provate dunque la meditazione o la respirazione diaframmatica, da seduti o supini, concentrandovi sul ritmo del vostro respiro per alleviare la tensione. Questa tecnica vi darà inoltre modo di scoprire da dove nasce la vostra paura del dentista e sconfiggerla una volta per tutte.

  1. E se si trattasse della prima visita dal dentista di un bambino?

In questi casi è bene effettuare la prima visita quando il bambino non è affetto da alcuna infiammazione o dolore. In questo modo l’esperienza dal dentista non sarà associata ad un evento traumatico o negativo. Restare con il piccolo durante la prima seduta potrà metterlo a proprio agio più facilmente, facendo però attenzione a non nominare termini quali ago o puntura per non spaventarlo.

Non sempre la paura del dentista svanisce alla prima seduta; l’odontofobia va compresa e affrontata volta per volta seguendo i consigli che più fanno al caso vostro. La salute della vostra bocca è fondamentale e sconfiggere ansie e paure dovute ad esperienze negative precedenti vi permetterà di avere finalmente il sorriso sano e smagliante che avete sempre desiderato.

Leave a comment